Sesso a portata di telecomando (parte 2)

Un paio di settimane fa vi abbiamo parlato di cinque serie tv che trattano  tematiche legate alla sessualità, all’orientamento sessuale, alle relazioni e molto altro ancora (potete leggere la prima parte qui). Oggi vi presentiamo gli ultimi cinque show della nostra lista, sperando di farvi scoprire (o riscoprire) qualche piccolo gioiellino. Buona lettura e buona visione!

Secret Diary of a Call Girl: si tratta di un drama composto da quattro stagioni e tratto dall’omonimo libro, nel quale viene mostrata la vita segreta di una “ragazza squillo” londinese. Segreta perché (quasi) nessun* è a conoscenza del suo vero lavoro, e ciò complica non poco la sua vita sociale e le relazioni amorose. Dal punto di vista lavorativo, però, Hannah/Belle è sicura di sé, ama il suo lavoro e lo sente davvero suo, prendendosi grande cura dei clienti. Questa serie affronta quindi, ovviamente, il tema del sex work e degli stereotipi ad esso legati, parlando anche di fantasie erotiche e feticismi, sesso e disabilità, relazioni amorose, autodeterminazione, relazioni con i clienti, prevenzione di IST e via dicendo. Hannah/Belle diventa in ogni episodio la narratrice delle sue stesse esperienze, riferendosi direttamente all* spettatore/spettatrice e offrendo il suo personale punto di vista sulle più svariate tematiche. Aspetti negativi? A meno che la memoria non ci inganni, non viene mai mostrata una cliente donna o transgender, e sotto alcuni aspetti il sex work viene ancora un po’ stereotipato. Nonostante questo, lo riteniamo comunque uno show divertente e interessante che vale la pena guardare se si è alla ricerca di qualcosa di leggero!

MV5BOTFhMTI5OWUtMjY3MS00ZGY5LWFiYjktMjk0M2JiMjMzMGVhXkEyXkFqcGdeQXVyNzA0NTQ2NTc@._V1_ (1)

Tell Me You Love Me: serie (purtroppo) cancellata dopo una sola breve stagione, ma che vale davvero la pena vedere. TMYLM parla di terapia di coppia, mostrando quattro diverse relazioni e le rispettive problematiche. Troviamo così la coppia ventenne alle prese con discussioni in merito a matrimonio, monogamia e tradimento, la coppia trentenne che cerca così tanto una gravidanza da rendere il sesso vuoto e monotono, la coppia quarantenne e con figli che non ha rapporti di alcun tipo da un anno e infine la coppia anziana che affronta il tema della sessualità dopo i sessant’anni e tutto ciò che riguarda esperienze ed errori del passato. Le persone coinvolte in queste storie si trovano ad affrontare percorsi terapeutici di coppia (ad eccezione della coppia anziana), cercando di trovare un modo diverso di comunicare, parlando, tra le altre cose, di autoerotismo, tabù, relazioni e libertà sessuale. Inutile dire che non è la serie inclusiva per eccellenza: ci vengono presentate solo coppie composte da individui eterosessuali, cisgender e monogami, e quasi sempre il sesso a cui si fa riferimento è quello penetrativo. Insomma, una serie che esclude una grande fetta di realtà diverse ma che offre comunque uno sguardo interessante su ciò che è la terapia di coppia e quale impatto possa effettivamente avere sulle relazioni. Se seguite con interesse il nostro Therapy Tuesday su Instagram, non perdetevi questa serie!

Tell me you love me

Sex and the City: che l’abbiate vista oppure no, crediamo sia impossibile non aver mai sentito nominare la serie che, attraverso sei stagioni, vede come protagoniste Carrie, Samantha, Miranda e Charlotte alle prese con il sesso e le relazioni nella caotica New York. Nonostante si tratti ormai di un prodotto “vecchio” rispetto a show di produzione più recente, Sex and the City resta comunque un guilty pleasure da assaporare fino in fondo. Si tratta infatti di una delle prime serie tv ad aver trattato argomenti come la masturbazione, il piacere femminile, la sessualità di coppia, le fantasie erotiche, l’omosessualità e la libertà sessuale. Non fraintendeteci, è una serie piena zeppa di pregiudizi e stereotipi su bisessualità, omosessualità e relazioni, con un focus enorme sul matrimonio, sull’eterna ricerca dell’uomo perfetto e sull’idea che, se manca lui, non si è mai del tutto complete. Una serie da vedere con piacere, crogiolandosi però nella consapevolezza che (per fortuna) in realtà le cose siano ben diverse.

image

Grey’s Anatomy: sì, siamo consapevoli di come questa serie non ruoti intorno al sesso, ma qualunque fan del medical drama in questione vi potrà confermare che la sessualità ha comunque un ruolo importante all’interno della trama. Che si tratti di piacere, omo e bisessualità, transizione di genere, tradimenti, prime volte, rapporti occasionali, IST o anatomia, Grey’s Anatomy parla di sesso in modo semplice e informale. Nonostante questo, la conversazione sul sesso può risultare a volte frettolosa o stereotipata, non essendo il focus principale dello show, e spesso il desiderio viene mostrato unicamente in relazione a una o più persone, lasciando poco spazio alla masturbazione. Abbiamo inserito Grey’s Anatomy in questa lista perché il sesso è spesso un vero e proprio membro del cast, ma vi sconsigliamo di iniziare a guardare questa serie solo per approfondire il tema: se cercate esclusivamente sessualità, le sedici stagioni del medical drama vi deluderanno inevitabilmente.

greys-anatomy-6x13-state-of-love-and-trust-mark-sloan-callie-torres-arizona-robbins-cap_mid

Orange Is the New Black: serie prodotta da Netflix conclusasi l’anno scorso dopo sei stagioni, OITNB è ambientata in un carcere femminile di minima sicurezza (nonostante l’ambientazione specifica cambi poi nel corso degli anni). Episodio dopo episodio, la serie segue le vicende delle detenute, esplorandone il passato, le problematiche e ciò che le ha portate a finire in carcere. Tra ingiustizie, lotte intestine e innumerevoli carenze all’interno del sistema carcerario, troviamo anche tematiche come omo e bisessualità, stupro, aborto, transizione di genere e transfobia, gravidanza in carcere, sesso tra detenute, sfruttamento sessuale e masturbazione. Tratta dall’omonimo libro, OITNB mostra uno spaccato di vita carceraria, con tutte le ingiustizie e le insensatezze del caso, aprendo gli occhi di chi guarda ad argomenti impegnativi e di cui è fondamentale parlare.

rando

Speriamo che entrambi gli articoli sul tema siano stati di vostro gradimento e di avervi aiutato a scoprire qualcosa di nuovo con cui approfondire questi argomenti. Se avete già visto una o più delle serie in lista, fateci sapere qui sotto la vostra opinione in merito! Come sempre, lo spazio per i commenti è aperto anche a chiunque abbia domande, dubbi o feedback da inviare. Se desiderate invece contattarci privatamente, ci trovate su Instagram come @sessolopotessi o nella sezione Contatti di questo blog.

Buona sessualità a tutt*! ♥

Disclaimer: non siamo psicologi né sessuologi, ma la sessualità è comunque una nostra grande passione. Per domande, problemi o dubbi, suggeriamo sempre di rivolgersi ad un espert*, rimanendo però disponibili a scambiare con voi quattro chiacchiere sul tema.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...